Social Media e Print Marketing: Promuoversi anche Offline

Print Marketing

Con Social Media Marketing si intende quell’ambito del marketing che si occupa di generare visibilità sui canali social media. Ossia su delle piattaforme online che le persone adottano per condividere contenuti testuali, immagini, video e audio. Se ne parla, oggi, sempre più diffusamente, ed in un precedente articolo noi abbiamo trattato il tema dell’influenza che i Social hanno sulla nostra vita quotidiana.

Il più diffuso social media è sicuramente Facebook, grazie a cui si è creata una rete di persone che giorno dopo giorno aumenta sempre di più. Questo insieme di persone può essere considerato come un enorme data base da cui trarre informazioni, che servono per capire il pubblico e il target che si stabilisce quando si vuole promuovere un azienda. É possibile infatti comunicare direttamente con un preciso gruppo di persone, accomunato da sesso, interessi, localizzazione, ecc. In poche parole si va a interagire con una fetta di mercato che ha un determinato stile di vita e che potrebbe rispondere in maniera positiva alla promozione proposta.

Questo modo di promuoversi online è sicuramente unico e grazie alla possibilità di comunicare in modo mirato può essere considerato veramente molto efficace. Ma per raggiungere una determinata fetta di mercato non ci si può limitare alla sola comunicazione online, in quanto il pubblico è oramai “abituato” alla pubblicità che compare su quasi tutte le piattaforme che si trovano sul web. Gli utenti che navigano su internet sono continuamente sollecitati da banner e spazi pubblicitari che hanno come unico obiettivo catturare l’attenzione delle persone e muoverle all’azione, ossia all’acquisto.

Per integrare la comunicazione online è fondamentale utilizzare, quindi, il print marketing, ossia la cara e vecchia stampa che, sebbene con l’avvento di internet e dei social abbia avuto un calo drastico, ora sta riprendendo forza. Questo, come già detto, è causato dalla presenza martellante degli annunci pubblicitari che si trovano online, che finiscono nel portare gli utenti ad adottare la cosiddetta “banner blindness” (la capacità di ignorare i banner grafici sulle pagine web, ne parlava già diversi anni fa il TagliaBlog).

L’uso in contemporanea sia di una che dell’altra comunicazione è quindi la soluzione migliore, perchè dove non arriva la stampa arriva il web e viceversa. Vale a dire che i migliori piani di marketing includono entrambe le soluzioni. Ad esempio, la risposta ad una campagna promozionale tradizionale può essere incrementata del 50 per cento o più quando seguita da un annuncio fatto tramite i social network.

AUTORE: Gloria Zaffanella è Public Relation Manager di Stampaprint S.r.l., azienda leader in Italia nel settore della stampa online. Dopo una carriera nel print marketing, Gloria ha studiato le dinamiche del search engine marketing per approfondire le molteplici opportunità di un loro utilizzo congiunto.

Leave a Reply