Web Design, SEO & Social Media Marketing

5 Consigli per Navigare in Piena Sicurezza

Il mondo online è oggi una realtà parallela che accompagna le nostre vite con servizi, shop e tante opportunità. Ogni volta che ci colleghiamo alla rete però esponiamo i nostri dispositivi al rischio di scaricare virus e programmi dannosi.

Come possiamo proteggerci? Ecco per voi 5 preziosi consigli da seguire, per navigare in piena sicurezza.

1. Usare un efficace antivirus

La rete non è solo un luogo digitale pieno di vantaggi. Ci sono anche tantissime minacce, date dalla presenza di malintenzionati pronti a rubare password, coordinate bancarie, numeri di cellulare e identità digitali. Spesso vengono messe in atto delle vere e proprie truffe, grazie al fatto che in maniera inconsapevole chi si collega alla rete scarica un programma pericoloso (un malware o un virus) che spia letteralmente le attività e i file presenti in un PC. Possedere un efficace antivirus è la chiave per proteggere in modo completo i computer Windows. I dispositivi di casa Windows posseggono già un software per la protezione del computer. Questo però si è rivelato insufficiente per arginare le minacce. I suoi aggiornamenti sono rari e il suo funzionamento rallenta moltissimo l’intero sistema. Gli antivirus più efficaci presenti sul mercato invece sono costantemente aggiornati e sono capaci di scansionare a fondo un dispositivo e di eliminare ogni minaccia presente. Potrete navigare su Internet in piena sicurezza, senza il rischio di cadere nelle numerose e sempre più sofisticate trappole della rete.

2. Leggere recensioni in rete

I siti online non sono tutti affidabili. Molti non sono provvisti delle adeguate certificazioni di sicurezza. Tra queste, il protocollo HTTPS (Hypertext Transfer Protocol Secure) serve a rendere privati i dati scambiati tra browser e il sito stesso. Le informazioni per quella piattaforma saranno così criptate. In questa maniera sarà davvero difficile decodificarle e rubarle. Navigare su siti sicuri consente di inserire dati bancari con la sicurezza di non essere spiati da terzi. Come si fa a capire se un sito presenta questo importante protocollo? Bisogna innanzitutto accertarsi della presenza del simbolo del lucchetto accanto alla barra degli indirizzi: questo indica che il sito è riservato. Inoltre la URL del sito deve cominciare con la stringa di testo ‘https’.

In altri casi, invece, i siti Internet non sono solo fallati, ma sono dei veri e propri specchietti per la allodole, ossia sono stati costruiti ad arte per ingannare la gente. Immettere password e informazioni personali su quel sito significa consegnarle direttamente ai truffatori. Ecco perché leggere vere recensioni online è così importante. Prima di connettersi a un determinato indirizzo è bene consultare il web per capire cosa ne dicono agli utenti che lo hanno già visitato. Esistono infatti dei portali, come Trustpilot, TripAdvisor e tanti altri, in cui gli internauti possono inserire le loro opinioni su un dato sito. Leggerle è davvero importante per scegliere se fidarsi o meno di una data piattaforma.

3. Avere una connessione protetta dalla VPN

Così come i siti web non sono tutti uguali, anche le reti Wi-Fi sono diverse tra loro. Alcune sono sicure, prive di falle, al riparo dall’ingresso di hacker. In altri casi, invece, le reti Internet sono assolutamente inaffidabili, prive di protocolli di sicurezza che le rendono porte privilegiate di entrata di virus. Capita spesso infatti di trovarsi in un hotel o in un bar e di sfruttare il free Wi-Fi gentilmente offerto dai gestori. Dietro questo apparente vantaggio si possono nascondere dei pericoli. Come ci si può proteggere? La soluzione si chiama VPN o Virtual Private Network, ossia Rete Virtuale Privata. Si tratta di un servizio per difendere la privacy della connessione alla rete. Usandola, potrete mascherare il vostro indirizzo IP e le vostre azioni su Internet. Nessuno verrà a sapere che siete connessi alla rete. Nessuno potrà spiare in quali siti state navigando o quali informazioni state immettendo. In sostanza sarete completamente anonimi e schermati. Le reti pubbliche disponibili, grazie alla VPN, diventano sicure.

4. Fare backup e aggiornamenti periodici

Non dimenticare di eseguire il backup dei dati del vostro computer e l’aggiornamento dei programmi installati. Salvare in hard disk le informazioni a intervalli di tempo regolari è una buona pratica, indispensabile per le aziende e per i liberi professionisti ma anche per privati cittadini. Esiste infatti un tipo di malware davvero insidioso che appartiene alla categoria dei ransomware. Si tratta di un virus che in genere viene scaricato quando si clicca su un link insidioso dentro una e-mail. Cliccando, il programma malevolo viene scaricato. Che succede? Il software prende il controllo del PC e lo blocca. Per riavere tutte le informazioni salvate sul dispositivo bisogna pagare un riscatto. Di recente è stata data notizia proprio di un attacco informatico ransomware a un server dell’Agenzia delle Entrate. Fortunatamente il sistema ha retto grazie alla sua infrastruttura solida, senza causare alcuna perdita di dati.

Oltre al backup dei dati presenti sul computer, anche gli aggiornamenti dei programmi installati su un dispositivo devono essere compiuti regolarmente. Infatti un software aggiornato è più sicuro, affidabile ed efficace. Spesso con l’upgrade sono eliminati bug e falle nel sistema, rendendo la nuova versione migliore della precedente.

5. Usare password univoche e complesse

Sono tantissime le password che dobbiamo ricordare. Spesso nella fretta o per paura di dimenticarle, si usa la stessa password per più piattaforme o si usano codici semplici, composti da nomi e date di nascita. Non c’è niente di più sbagliato. È necessario creare una password univoca per ogni servizio di cui usufruiamo. Inoltre queste devono essere molto complesse e prive di significato logico. Meglio usare una combinazione alfanumerica di lettere (maiuscole e minuscole) simboli e numeri. Il suggerimento è quello di usare un quaderno dove scrivere il nome della piattaforma, l’username e la password, in modo da non dimenticarli mai. Le password inoltre vanno cambiate a intervalli di tempo regolare.

Non si finisce mai di studiare e di imparare cose nuove. Questa è una massima che vale in svariati campi. Anche per quanto riguarda la sicurezza informatica è davvero necessario, per poter navigare in piena sicurezza, conoscere bene quali sono le insidie del web. Ogni nuova tecnologia porta in sé infatti tantissime opportunità, ma anche numerosi pericoli. Imparare a conoscerli e sapere quali sono le buone norme di comportamento in rete permettono di evitare di cadere in truffe informatiche.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.