Internet Marketing: strategie del nuovo millennio

Qualche anno fa, si parlava di on line advertising, o promozione on line.
L’evoluzione del media Internet, la rapida diffusione dei blog, l’avvento del cosiddetto Web 2.0, hanno portato il mercato verso un nuovo concetto di Internet Marketing (IM): oggi un sito web non può più essere solo uno strumento di mera proposizione di un prodotto o di un servizio, ma deve essere riveduto, ampliato, sviluppato, fino a diventare uno strumento di scambio sempre più sofisticato.

Marketing inteso come scambio
Con l’introduzione del Free Internet, o meglio ancora, con l’idea che sta alla base del freebie, un sito web oggi deve essere in grado di offire qualcosa di vantaggioso per i visitatori: anzitutto informazione, possibilmente attuale e aggiornata, meglio ancora se è informazione libera. E poi, in seconda analisi, profitto. Anzi, possibilmente, entrambi.

Prendiamo l’esempio dei siti di shopping comparison: ci troviamo di fronte ad una tipologia di advertising in cui l’utente viene messo di fronte a decine, centinaia, talvolta migliaia di prodotti fra cui scegliere. Chi la spunta? Chi offre il miglior livello di dettaglio informativo sul prodotto, e subito a ruota, il miglior prezzo (informazione aggiornata + profitto).

Come deve porsi quindi, di fronte a questo approccio, il responsabile marketing di un progetto web? Anzitutto, il sito web deve fornire informazioni utili e aggiornate (valuable content) per l’utente. Magari con l’aggiunta di qualche freebie per invogliare l’utente a proseguire nell’esplorazione del prodotto o servizio che si sta propondendo.

Ad esempio un sito che propone servizi di Web Hosting potrebbe offrire un pacchetto comprendente un mese di prova sui propri server, magari unitamente a un tutorial dettagliato su come configurare la gestione del proprio dominio. Oppure un sito che propone la vendita di tende da sole potrebbe rilasciare gratuitamente una guida in PDF su come installare le tende nella propria veranda, dando così l’idea di professionalità e di conoscenza approfondita del settore in cui opera. Oppure ancora, un sito che propone software per l’E-Mail Marketing, potrebbe offrire il download gratuito di un eBook su come avviare una campagna di mailing.

Insomma, le idee possono essere numerose, sempre nell’ottica di offrire informazione + profitto, oppure informazione free in cambio di profitto, ovvero uno scambio, vantaggioso per entrambi.

Strumenti di Marketing
In ogni caso, qualunque sia il nuovo trend, a mio avviso resta sempre attuale il concetto di visibilità: è fondamentale che un sito web, e più in generale, un progetto che utilizzi il Web come media di diffusione, sia altamente visibile e facilmente rintracciabile; inoltre necessita di un costante (e possibilmente, crescente) flusso di traffico verso le proprie pagine.

Infatti, essere presenti con un proprio sito sul Web, registrare un nome di dominio, pubblicare dei contenuti, è solo il primo passo: occorre far sì che il sito sia frequentato. Ma non solo: nel mare magnun della rete, con la grande quantità di informazioni oggi presenti, occorre aspirare ad ottenere traffico mirato (targeted traffic).

Le possibilità per portare targeted traffic verso le proprie pagine sono veramente numerose: si va dall’inserimento del sito nei principali Motori di Ricerca (Google, Yahoo, MSN, ecc.), alla ricerca di siti attinenti al proprio con i quali effettuare scambio link (cross linking), alla realizzazione di campagne di Mailing via posta elettronica, ecc.

Ma certamente, il fattore più importante per il buon successo di un sito web, oggi, è la qualità dei contenuti. “Content is King!” dicono gli anglosassoni.

Nei prossimi appuntamenti cercheremo di analizzare nel dettaglio ognuna di queste strategie di Marketing.

One Response

  1. Nokao 30 Gennaio 2008