Gestione di un servizio di Web Hosting #2

Il termine Web Hosting si riferisce al servizio di ospitalità di un sito su un Server Web. Quanto è importante scegliere accuratamente il server su cui è ospitato il vostro sito? E quali sono le caratteristiche tecniche che dovrebbe avere tale servizio? Con questa guida cercheremo di fare chiarezza sui principali requisiti di un buon servizio di hosting, quali spazio su disco, traffico disponibile più alcuni accorgimenti per gestire al meglio il vostro sito in Rete.

Nel nostro precedente articolo abbiamo iniziato a parlare di Web Hosting descrivendo quali sono le principali piattaforme su cui “girano” i Web Server dei provider. Una volta effettuata la scelta fra i sistemi Linux o Windows, occorre definire con attenzione quali sono i requisiti di cui effettivamente necessita il vostro sito web.

Servers Photo Credit: JohnSeb

Nella miriade di servizi oggi disponibili è importante capire cosa serve davvero, impresa non facile vista la quantità di termini tecnici presenti nelle pagine dei provider: spazio illimitato, traffico illimitato, il tutto a 10 Euro all’anno o poco più! Ma è tutto oro quello che luccica? Quali sono i fattori che realmente determinano la differenza di prezzo? Vediamo le principali caratteristiche e poi proveremo a trarre qualche conclusione.

Spazio su disco a disposizione
Fino a qualche anno fa lo spazio su disco poteva rappresentare un limite, ma con gli Hard Disk disponibili oggi sul mercato, i GigaByte offerti sono sempre di più. Alcuni provider offrono spazio illimitato: in realtà il termine illimitato è fuorviante, in quanto non esiste un Hard Disk senza limite di capienza! Sarebbe più corretto affermare che lo spazio è unmetered, ovvero non misurato: il calcolo dei provider è basato sul fatto che difficilmente saranno necessari più di 100-200 MegaByte per un sito “normale”, quindi la dicitura illimitato si riferisce al fatto che non viene posto limite allo spazio occupabile. Ma lo spazio su disco comunque non è infinito!

Detto questo, quanto spazio realmente vi serve per gestire un sito?
Diciamo anzitutto che lo spazio su disco si riferisce a tutto lo spazio occupato dai servizi correlati al vostro nome di dominio, e quindi non è solo lo spazio occupato dai file HTML e dalle immagini. Nel conteggio occorre dunque includere:

  • pagine HTML (PHP, ASP, ecc.)
  • immagini (JPG, GIF, ecc.) e file multimediali (audio, video, ecc.)
  • lo spazio occupato dalle caselle di posta
  • lo spazio dei database (se presenti)
  • i file di log (statistiche e accessi)
  • software installati (ad esempio WordPress)

Una cosa che tende a crescere con il passare del tempo sono i file di log: dopo 2-3 anni che il vostro sito è on line, se avete ricevuto molte visite la dimensione dei file di log potrebbe crescere notevolmente (svariate decine di MB)! Oltretutto i provider spesso abilitano 3-4 software di raccolta dei log, il che potrebbe anche essere uno spreco di spazio, soprattutto se usate un software di analisi esterno (come Google Analytics). Verificate quindi con il vostro hosting provider che i file di log raccolti siano solo gli stretti indispensabili; inoltre è importante impostare la “rotazione” dei log, ovvero la cancellazione automatica dei dati più vecchi. Spesso questa funzione è gestibile autonomamente dal proprio pannello di gestione (di cui si parlerà più avanti).

Quanto spazio quindi serve per un sito “normale”? Facciamo due conti.

Supponiamo che il vostro sito sia composto da 50 pagine HTML, ognuna delle quali contiene 1 immagine JPG: lo spazio necessario sarà indicativamente di 2-5 MB. Aggiungiamo qualche file multimediale e lo spazio comunque non salirà oltre i 20 MB. Diverso è il discorso se il vostro sito offre grandi quantità di video: con una media di 5-10 MB per video, lo spazio occupato potrebbe salire.

Per quanto riguarda le caselle di posta, se utilizzate 5 mailbox, ognuna con una capienza di 20 MB (più che sufficiente per ricevere centinaia di messaggi “normali”), lo spazio virtualmente necessario è di circa 100 MB, anche se difficilmente si potrà verificare che tutte le caselle siano pienamente e simultaneamente utilizzate.

Se il vostro sito è costruito con un software di gestione, come WordPress, anch’esso utilizza svariati MB di file e di database, destinati a crescere con il tempo: dopo 2-3 anni che il sito è on line lo spazio occupato dal database e dal CMS potrebbe crescere fino a 50 MB o anche oltre, dipende da quali dati andate a caricare (come detto prima, immagini e file multimediali possono avere grandi dimensioni).

Insomma: vediamo un esempio?

Il sito NBWeb.it occupa al momento 15 MB di spazio su server, tutto compreso! E’ chiaro che se dovesse giungere una email con un allegato da 20MB tale spazio salirebbe temporaneamente, fino allo scaricamento di tale messaggio!

Cosa succede se si eccede lo spazio a disposizione?
Il primo effetto è che non riceverete più alcun messaggio di posta elettronica sul vostro dominio! Il sito non risulterà danneggiato, ma non sarà più possibile aggiungere ulteriori contenuti. Come ovviare? Chiedete al vostro provider un upgrade di spazio su disco: ciò normalmente comporta il passaggio ad un piano hosting superiore (e quindi costo maggiore). Oppure, se possibile, scegliete un provider con spazio illimitato (non misurato).

Come si misura lo spazio su disco utilizzato?
E’ una funzione disponibile nel pannello di gestione dell’hosting (di cui parleremo presto).

OK! Quindi quanto spazio occorre per il vostro sito?
A voi un semplice specchietto, che non ha assolutamente la pretesa di essere esaustivo, però può essere un’indicazione su quale piano hosting acquistare per iniziare la vostra avventura nel web:

  • Sito personale/aziendale semplice con 1 casella di posta: 20MB
  • Sito con 30 pagine + immagini e 3 caselle di posta: 50MB
  • Sito blog/portale con previsioni di crescita nel tempo: 100MB
  • Sito con carrello prodotti/acquisto online/news/aggiornamenti frequenti e 10 caselle di posta: 200MB

Siete curiosi di sapere dove è “hostato” NBWeb.it?
Lo scoprirete al termine di questa guida 🙂

Restate sintonizzati, in quanto la prossima volta si parlerà di gestione della posta elettronica: caselle principali, email-alias, inoltri/forwarders, auto-risponditori e filtraggio dello spam!

E voi che hosting provider utilizzate?